Cura e trattamento

Trattare con la batteria dell'apparecchio acustico

  • Immagazzinamento

    Immagazzinamento

    Non conservare le batterie aria - zinco in frigorifero!
    La temperatura migliore per l'immagazzinamento è quella compresa tra i 10 e i 30 gradi; le batterie devono essere conservate nella loro confezione originale in un luogo asciutto. Non esporre le batterie a temperature superiori ai 50 gradi, lasciandole per es. In un'auto chiusa al sole. Inoltre la confezione non deve essere piegata in modo da non danneggiare il sigillo.

  • Attivazione

    Attivazione

    Le batterie aria - zinco non sono ricaricabili e funzionano grazie all'apporto dell'ossigeno presente nell'aria. La cella a bottone è sigillata ermeticamente dall'apposito adesivo di protezione. Non appena si rimuove l'adesivo, può penetrarvi l'ossigeno - la cella è attivata. Badare bene quindi a rimuovere sempre l'adesivo solo quando si vuole usare la batteria. L'adesivo protettivo delle batterie power one aiuta a conservarle nel modo più comodo. Dopo la rimozione dell'adesivo occorre attendere dieci secondi prima di chiudere lo scomparto delle batterie.

  • Contatto con l'epidermide o con metalli

    Contatto con l'epidermide o con metalli

    Non mettere mai una batteria attivata a contatto con oggetti metalllici, altrimenti si rischia di provocarne la scarica o il cortocircuito.
    Le celle a bottone inoltre reagiscono in modo sensibile al grasso naturale presente sull'epidermide delle mani. Se questo raggiunge la cella, può costituire un impedimento del flusso di corrente. Pertanto la batteria deve essere afferrata solo in corrispondenza dell'adesivo di protezione - la lunga comoda linguetta apposita.  La soluzione più elegante e più pratica è costituita dalla penna magnetica power one per inserire e rimuovere in modo comodo e sicuro la batteria.

  • Recycling e smaltimento

    Recycling e smaltimento

    Una batteria usata per apparecchi acustici non dovrebbe rimanere nel rispettivo apparecchio più a lungo di quanto sia necessario. Sostenete i nostri sforzi di supporto alla protezione ambientale ed evitate di smaltire le batterie insieme con i rifiuti domestici. Smaltirle in modo ecocompatibile - per es. utilizzando i cartoni di raccolta che si trovano nei centri acustici o nei supermercati. È assolutamente vietato bruciare le batterie per apparecchi acustici come del resto ogni altro tipo di batteria.

Manutenzione degli apparecchi acustici

  • Pulizia

    Pulizia

    Per ottenere le prestazioni migliori da un apparecchio acustico occorre tenerlo sempre pulito. Pulirlo quindi quotidianamente con un panno morbido e asciutto. Importante: non utilizzare né acqua né alcun tipo di detergente. Durante la notte riponete il vostro adattatore auricolare in uno speciale liquido detergente. Troverete i prodotti giusti per la manutenzione nel vostro centro acustico di fiducia.

  • Acqua

    Acqua

    L'umidità e l'acqua di condensa possono danneggiare le parti elettroniche del vostro apparecchio acustico. Occorre pertanto rimuoverlo prima di fare la doccia, il bagno o una nuotata e non lasciarlo in bagno. Se si rimuove la batteria durante la notte e si lascia lo scomparto per la batteria aperto, l'umidità eventualmente presente può evaporare. Ancora più efficace è procurarsi speciali contenitori per una perfetta conservazione al riparo dall'umidità reperibili nei centri acustici.

  • Prodotti cosmetici

    Prodotti cosmetici

    Ciò che vi serve a farvi belli e a curare la vostra epidermide può purtroppo avere l'effetto contrario sui vostri apparecchi acustici! Prodotti per la cura del corpo come pure fondotinta o spray per uso cosmetico possono provocare l'appiccicamento e quindi il danneggiamento dell'ingresso del microfono o del regolatore del volume. È bene pertanto rimuovere il proprio apparecchio acustico prima di utilizzare questi prodotti.

  • Dal medico o dal fisioterapista

    Dal medico o dal fisioterapista

    Qualora ci si debba sottoporre a un esame sonografico o radiografico (con ciò si intende anche la tomografia computerizzata), è importante rimuovere l'apparecchio acustico. Lo stesso vale per una visita o un trattamento dal fisioterapista.

  • Conservazione

    Conservazione

    Se non si usano i propri apparecchi acustici occorre conservarli nell'apposito set di contenitori deumidificanti. Trasportarli nell'apposito astuccio. Disinserirli per risparmiare la batteria. Qualora non si usino per un periodo di tempo prolungato estrarne le batterie per evitarne la scarica profonda e si verifichi una dispersione di liquido della batteria nell'apparecchio. Fare tuttavia attenzione: batterie gi? attivate, la cui pellicola protettiva quindi è già stata rimossa, si scaricano rapidamente. Riapplicarvi l'adesivo di protezione in questo caso purtroppo non serve più a nulla.

    Trasportare singole batterie per apparecchi acustici nel portamonete o nella borsetta: il contatto con oggetti metallici come chiavi o monete può provocarne il cortocircuito.

  • Riparazioni

    Riparazioni

    Non cercare di riparare i propri apparecchi acustici da soli. Le parti elettroniche e micromeccaniche sono molto delicate e possono guastarsi rapidamente se non si adopera la dovuta accuratezza nel maneggiarle.

  • Bambini

    Bambini

    Conservare l'apparecchio acustico e le rispettive batterie al di fuori della portata die bambini al fine di evitare che vengano danneggiati o ingeriti per errore. Dovesse verificarsi un incidente del genere occorre rivolgersi immediatamente al servizio di urgenza e di emergenza medica locale.
    Disinserire l'apparecchio quando lo si toglie, altrimenti invia tonalità elevate che possono irritare cani eventualmente presenti in zona.