Piccolo, ma potente: il mezzo per migliorare il proprio udito

Avete difficoltà nel corso di conversazioni con più persone oppure in presenza di rumori di fondo a capire ciò che si dice? Non sentite più il cinguettio degli uccelli o il frusciare delle foglie? Oppure vi capita che chi è insieme a voi vi dica che il volume della televisione è troppo alto? - Allora è giunto il momento di andare dall'otorinolaringoiatra. Il medico chiarirà se si tratti di un'ipoacusia e deciderà se sia il caso di intervenire con un trattamento farmacologico o con un intervento. Qualora ciò non sia più possibile, oggi vi sono modernissimi sistemi acustici. Un apparecchio acustico vi consente di ricominciare a prendere parte alla vita sociale, le continue domande di chiarimento e i malintesi sono finiti. La famiglia e gli amici non devono più parlare a voce alta. Oggi si è più stigmatizzati se si porta un apparecchio acustico - mentre invece ci sono molti motivi che ne raccomandano l'uso!

Quasi invisibile

I sistemi acustici moderni sono affidabili e al contrario di quelli utilizzati in passato estremamente piccoli, leggeri e comodi. Si possono adattare individualmente all'orecchio. Sono molto meno vistosi degli occhiali, per esempio. Nella maggior parte dei casi si tratta di apparecchi retroauricolari minuscoli da cui il segnale acustico viene condotto all'orecchio tramite un tubicino trasparente quasi invisibile. Vi sono anche apparecchi endoauricolari; i più piccoli spariscono nel condotto uditivo e sono completamente invisibili.

I non udenti o le persone affette da una grave forma di ipoacusia le cui cellule pilifere sensoriali sono irreparabili non possono purtroppo trarre giovamento dell'aiuto di un apparecchio acustico. Tuttavia, nel caso in cui il nervo acustico sia intatto, possono approfittare dell'inserzione di un impianto cocleare. Stimola il nervo direttamente nell'orecchio. È adatto per persone che hanno perduto il dono dell'udito già da bambini o nel corso della propria vita, il cui cervello quindi non ha ancora "disimparato" a udire, tra gli altri motivi, per esempio, a causa di un'involuzione del nervo acustico.

Di moda

Ci sono persone, invece, che usano un apparecchio acustico come se fosse un orecchino, come un accessorio di moda - caratterizzato da design e colore interessanti. L'immagine si è evoluta nel corso del tempo: siccome oggi sono colpiti da ipoacusia anche molte persone giovani, non si associa più automaticamente un apparecchio acustico con i disturbi di sordità che affliggono la popolazione anziana, come invece succedeva prima.

Tecnicamente maturo

I moderni sistemi acustici sono apparecchi altamente tecnologici che dispongono di una tecnica digitale come, per es., i lettori di CD. Il suono è brillante ed esente da disturbi. Può essere regolato secondo i bisogni individuali. Gli apparecchi acustici oggi sono anche "intelligenti" - tanto che possono eliminare i rumori di fondo. Vi sono programmi attivabili manualmente o automaticamente che consentono di ridurre, per es., l'eco in una chiesa. Il tecnico audioprotesista fa provare al cliente diversi tipi di apparecchi. Questi può riprodurre diverse situazioni uditive tipiche con i rispettivi rumori e regolare di conseguenza l'apparecchio prescelto.

Nei moderni sistemi acustici è possibile regolare il volume con il telecomando - che è integrato a volte in un orologio da polso. È possibile anche controllare molti apparecchi acustici tramite raggi infrarossi, segnali radio o amplificatori a induzione magnetica. Così per es. l'apparecchio può essere collegato direttamente, con l'ausilio di un trasmettitore senza fili, a un televisore o a un cellulare. In sistemi acustici bilaterali entrambi gli apparecchi ricevono il segnale. Molti edifici pubblici sono provvisti di dispositivi di segnalazione.

Accessibile

Ci sono buoni apparecchi per ogni portafoglio. Il vostro tecnico audioprotesista o la cassa mutua vi informeranno adeguatamente in proposito.