Bambini ipoacusici in Giordania

Nel luglio del 2010 è partito il progetto relativo alla Giordania. È lì che in cooperazione con l'associazione "SINN  - voll helfen e.V." dieci bambini d'età compresa tra gli otto mesi e i cinque anni hanno ricevuto impianti acustici donati da alcuni sponsor: power one ha sostenuto i costi delle batterie nel primo anno d'uso.

"Non vedere ci separa dalle cose, non sentire ci separa dalle altre persone"  -  fondandosi su questo principio enunciato da Immanuel Kant, l'associazione tedesca di pubblica utilità di Aalen, "SINN-voll helfen e.V", si è dedicata a sostenere persone con disabilità uditive e visive. Un progetto dell'associazione consiste nell'assistenza di bambini ipoacusici in Giordania.

Dopo l'avvio del progetto avvenuto l'anno scorso, agli studenti e ai dipendenti dell'Università di Aalen è divenuto rapidamente chiaro che molti di questi bambini, a causa dell'ipoacusia di confinante con la sordità di cui soffrono, potrebbero trarre vantaggio solo da un impianto cocleare. Con questa tecnica il nervo acustico viene stimolato elettricamente in modo diretto dall'impianto stesso. Il dispositivo elettronico dell'apparecchio acustico viene portato, comprese le batterie, dietro l'orecchio.

Nel luglio 2010, nel corso della seconda visita dell'associazione, dieci bambini d'età<//font> compresa tra gli 8 mesi e i 5 anni sono stati provvisti di impianti della ditta Med-El. Gli apparecchi sono stati applicati dal Prof. Dott. Matthias Tisch dell'ospedale militare di Ulma, assistito dalla Prof.ssa Dott.ssa Annette Limberger, titolare della cattedra di acustica dell'udito all'Università di Aalen.

Alla base di questo progetto in Giordania c'è il desiderio di supplire in parte alla totale mancanza di finanziamento di impianti da parte della cassa mutua statale. Solo famiglie benestanti si possono quindi permettere tali cure mediche. Bambini provenienti da famiglie povere, che da soli non hanno queste possibilità, sono dipendenti dall'aiuto esterno.

power one ha provveduto al rifornimento delle batterie degli apparecchi acustici di questi dieci bambini. La batteria power one IMPLANT plus è su scala mondiale quella più potente e più adatta per l'impiego in impianti acustici. Le celle vengono prodotte nel più moderno e più grande stabilimento di produzione di batterie per apparecchi acustici che esista al mondo, situato a Ellwangen, in Germania.